Semi e regali gratis in ogni ordine

Fino al 40% di SALDI

Spedizioni internazionali Gratuite*

Genetiche di alto livello

Scegli e mixa i semi

topping cannabis tecnica

Potatura Cannabis: Tecnica del Topping

Potatura della Cannabis: La tecnica del Topping, la potatura apicale!

Benvenuti a tutti, nuovi utenti e affezionatissimi, in questo nuovo articolo del nostro “Manuale di Coltivazione della Cannabis” di Annibale Seedshop dedicato al Topping, la tecnica di potatura apicale nella coltivazione di Cannabis. Dopo aver visto insieme le principali tecniche di coltivazione “Sea Of Green” e “Screen Of Green“, siamo pronti ad avventurarci in questo utilissimo capitolo, dedicato a tutti coloro che non si accontentano di un “classico raccolto di Cannabis“!

Cos’è la tecnica di potatura apicale Topping?

La tecnica di potatura delle piante di Cannabis “Topping” è una tecnica elementare di coltivazione della Marijuana. La sua scoperta e il suo utilizzo da parte dell’uomo sono documentati fin dall’antichità.

Questa è una tecnica di potatura abbastanza semplice che può funzionare per la quasi totalità delle piante esistenti in natura, Cannabis compresa!

Poiché è richiesta una minima conoscenza teorica, pochissimo materiale da utilizzare e il rischio di insuccesso ridotto al minimo, è considerata da tutti una buona tecnica per avvicinarsi per la prima volta ad una coltivazione di cannabis “avanzata”.

Quindi se vi state chiedendo perché non continuare a coltivare le vostre piante di Marijuana nel modo classico, lasciandole crescere in verticale, e senza interromperne bruscamente lo sviluppo con un irreversibile taglio di forbici, vorrete sicuramente leggere il prossimo capitolo!

tecnica topping cannabis

Perché applicare la tecnica di potatura “Topping” alle tue piante di Cannabis?

Se può sembrare controproducente, allora perché mai applicare la Tecnica di potatura Topping alle tue piante di cannabis?

Ci sono vari motivi per optare per la potatura apicale. Il primo valido motivo che viene in mente a tutti è quello di riuscire a tenere sotto controllo la pianta nello sviluppo della sua altezza, ma non finisce qui…

In effetti, se fai questa domanda a un coltivatore di cannabis esperto, ti dirà che puoi moltiplicare il peso del tuo raccolto. Ma tutto questo ti costerà molta pazienza …

Come potare le piante di Cannabis?

Per applicare la tecnica del Topping, avrai bisogno di un paio di forbici affilate e pulite e alcol denaturato. Dovrai pulire le tue forbici con alcool e un panno per evitare future contaminazioni e malattie alle tue piante di cannabis.

Fatto ciò, se la pianta ha già raggiunto il quinto stadio di foglie, effettua un taglio netto sopra il terzo-quarto stadio. Non applicare mai questa tecnica di potatura a una piantina che non ha raggiunto la giusta maturità per resistere allo stress causato dal taglio.

Quello che accadrà, armandosi della giusta pazienza nell’attesa dei giorni di ripresa dallo stress del taglio, sarà che la cima della vostra pianta, che una volta era una, adesso sarà raddoppiata.

 

Benefici di una corretta potatura delle piante di Cannabis

Ciò è dovuto al fatto che tagliando la parte superiore delle tue piante, ci sarà una ridistribuzione dell’auxina. L’auxina è l’ormone responsabile della crescita nelle piante di cannabis ed è coinvolta nell’identificazione del ramo predominante. Sarà questo ormone a scegliere quali rami avranno la priorità da sviluppare rispetto agli altri.

Normalmente questo avviene con la punta apicale, essendo il punto più alto della pianta e quello che, logicamente, potrà prendere più sole delle altre, sviluppando così più fiori ed avendo maggiori possibilità di essere impollinata, potendo finalmente mantenere la propria specie. Con la tecnica del Topping puoi dire addio a tutto questo!

Dopo aver potato l’apice della vostra pianta di cannabis, i primi due rami più giovani sotto il taglio e i rami più bassi avranno la priorità nello sviluppo, “raddoppiando” il germoglio (e quindi il raccolto). Puoi applicare questa tecnica tutte le volte che vuoi a tutti i rami che vuoi, in base al risultato che vuoi ottenere.

potatura-cannabis-topping-annibale-seedshop

Principali differenze tra il Topping VS Fimming

Hai mai sentito parlare della tecnica del Fimming insieme alla tecnica dei potatura Topping? La tecnica di coltivazione del Fimming è infatti figlia indesiderata della tecnica del Topping.

È stato scoperto per errore dall’inventore (un coltivatore di cannabis), tanto che la parola FIM è proprio l’acronimo di quello che probabilmente ha esclamato la prima volta che ho provato ad applicare la tecnica del Topping (Fuck I Missed) alle sue piante.

Questo perché, cercando di fare una potatura corretta con le unghie, non è riuscito a potare completamente l’apice per imprecisione. Se ne accorse solo pochi giorni dopo quando, a causa della mancata potatura, pensò di trovare la pianta con un solo bocciolo… ma ne trovò 6!

La differenza sostanziale tra un Topping e un Fimming sta quindi nel risultato: anche se più complessa, la tecnica del Fimming produce come risultato lo sviluppo di più cime principali, grazie al fatto che nella sua esecuzione vengono tagliati contemporaneamente vari internodi.

Analizzeremo la tecnica del Fimming nel prossimo articolo, continua a seguirci per saperne di più!

Consigli per applicare correttamente la Potatura alle piante di Cannabis

Non ci sono molti consigli che si possono dare riguardo alla corretta cimatura sulle piante di cannabis. Questo perché, come già accennato, è la tecnica di coltivazione più semplice che possiamo trovare nel nostro manuale.

Sarà sicuramente fondamentale avere a portata di mano un paio di forbici ben funzionanti, affilate e pulite. L’alcool denaturato servirà a mantenere le forbici il più “sterili” possibile, in modo da evitare il rischio di infezioni e malattie attraverso il taglio che andremo ad applicare.

Se vivi in appartamento e vuoi tenere sotto controllo piante troppo alte, questa tecnica di coltivazione è consigliata fino alla prima settimana di fioritura. Applicare la Cimatura alle piante nelle fasi successive comprometterebbe la quantità di fiori che verrebbero raccolti.

Per questo si consiglia di applicare questa tecnica entro e non oltre l’ultima settimana di ripresa vegetativa, prima del cambio di luci, in modo da dare alla pianta il tempo sufficiente per riprendersi dallo stress del taglio.

E per la tecnica di potatura della Cannabis “Topping” è tutto! Sperando che il nostro articolo vi sia stato utile, continuate a seguirci nel prossimo articolo sulla “Tecnica di coltivazione Fimming“!

 

Alla prossima, un saluto dal Team di Annibale!

 

 

Davide, CEO, Fondatore e genetista

3 Commenti

  1. […] singola pianta. Questa tecnica è la più consigliata quando si parla di SCROG: già perché, se Topping e Fimming sono altamente consigliati per la tecnica Screen of Green, Main-lining è la tecnica più […]

    Rispondi
  2. […] della cannabis“, oggi dedicato alla tecnica del Fimmng. Come abbiamo anticipato nell’ultimo articolo, si tratta di una tecnica per massimizzare la resa delle piante di cannabis molto simile alla […]

    Rispondi
  3. […] E per oggi è tutto, sperando che il nostro articolo vi sia piaciuto, continuate a seguirci nel prossimo articolo sulla “Tecnica di potatura apicale nella Coltivazione di Cannabis“! […]

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top