Semi e regali gratis in ogni ordine

Fino al 40% di SALDI

Spedizioni internazionali Gratuite*

Genetiche di alto livello

Scegli e mixa i semi

Cannabis Drying And Cure Blog Annibale Seedshop

Essiccazione della Cannabis (e Concia)

Essiccazione della Cannabis e Concia

Benvenuti a tutti in questo capitolo della nostra guida alla coltivazione, oggi dedicato all’essiccazione della Cannabis ed alla sua concia. Nell’ultimo articolo abbiamo letto di come affrontare la fase di fioritura della Cannabis, settimana per settimana. Se hai letto anche l’articolo su quando raccogliere la Cannabis, ora potrai passare a conoscere l’arte dell’essiccazione della Marijuana!

essiccazione della Cannabis e concia

Quando e come tagliare la pianta di Cannabis

Prima di poter essiccare la Canapa bisogna passare per “l’atto finale”: Il taglio della vostra pianta di Cannabis!

Come abbiamo visto in precedenza, il momento del taglio delle nostre piante è cruciale per la qualità finale della nostra Cannabis. Se tagliamo troppo presto, il nostro sudato raccolto di Marijuana sarà scarso, con principi attivi energizzanti e oli essenziali in scarse quantità.

Se invece tagliamo troppo tardi, quando più del 50% dei tricomi sarà completamente ossidato, avremo un effetto narcotico e qualche grammo in più di erba.

Di solito, i coltivatori alle prime armi tendono a tagliare le loro piante di cannabis troppo presto. Ma mentre il taglio precoce può essere un errore, è spesso fatto da coltivatori Outdoor, Guerrilla e commerciali.

I primi due tipi di coltivatori lo fanno per evitare che la brutta stagione che arriva con l’autunno rovini il loro raccolto. I coltivatori commerciali tagliano le piante in anticipo per risparmiare tempo, avviando così più cicli di colture poco potenti e mal tenute. Se vuoi produrre hashish, puoi tagliare tardi per massimizzare la produzione di resina e la crescita dei fiori.

Il momento migliore per tagliare le piante di cannabis è quando più del 90% dei tricomi è ossidato, l’ambra o il latte non contano.

A seconda del gusto personale possono essere presenti 70% di tricomi di latte, 20% di ambra e 10% di trasparente per ottenere un effetto “High”. Con il 60% di tricomi color latte, il 30% ambrato e il 10% trasparente, entrambi hanno un effetto equilibrato.

Infine, con il 40% di tricomi di latte e il 60% di ambra si avrà un effetto “stonato”. Prendi queste informazioni come una linea guida e non come un fatto scientifico, poiché ogni fenotipo di ogni genetica risponde ai propri tempi e percentuali di oli essenziali e principi attivi.

Come essiccare la Marijuana

L’essiccazione della cannabis è un momento molto delicato per compromettere la qualità del lavoro svolto finora. Infatti, seccando male la Marijuana, oltre a rovinarne i profumi e gli aromi, rischiereste possibili problemi di salute in fase di combustione.

La cosa migliore che puoi fare è quindi seguire religiosamente i pochi passaggi fondamentali per ottenere la Marijuana della migliore qualità. Per fare ciò è necessario effettuare un’essiccazione della Cannabis lenta e parametri ambientali controllati. L’umidità del luogo dove si devono essiccare le piante non deve mai superare il 70%, lo stesso per la temperatura, con un massimo di 24°C.

Consigli su come seccare la Marijuana correttamente

Come seccare la Marijuana? Il team di Annibale consiglia di dividere in due la fase di essiccazione della Cannabis per ottenere i migliori risultati. La prima parte può durare da 3 a 6 giorni a seconda delle dimensioni della pianta e comprende la fase in cui le cime di cannabis sono più umide.

Sarà necessario mantenere un’umidità più bassa, come 40-50%, e una temperatura di 20-22°C. Questo perché si vuole ridurre il rischio di incorrere in muffe al momento dell’essiccazione.

Dopo i primi giorni, quando le foglie più esterne cominceranno ad essere “croccanti”, avverrà la seconda fase e la temperatura potrà essere abbassata a 1s-18°C, aumentando l’umidità relativa al 55-65%. Utilizzare un ventilatore a clip, lontano e non diretto, per spostare l’aria viziata ed evitare la formazione di muffe.

Il rispetto di questi parametri influenzerà positivamente la qualità finale dei tuoi fiori, conferendo loro un’essiccazione lenta e costante. Ciò garantirà una quantità sicura di umidità interna ai fiori prima che vengano sigillati sottovuoto. Quando il ramo principale si rompe senza resistenza, i fiori saranno pronti per passare alla fase di concia (circa 6-18 giorni).

essiccazione della marijuana

Cannabis Trimming

Il Trimming della Cannabis è la tecnica che viene utilizzata, dopo il taglio della pianta, per pulire i fiori di cannabis dalle foglie in eccesso che li circondano. A meno che tu non stia coltivando genetiche con un alto rapporto fiori/foglie (come Glueberry O.G., Amnesia Haze o Peyote Cookies), sarà un passaggio obbligatorio.

Ci sono due tipi di tecniche: Trimming in fase di pre-essiccazione della Cannabis, e trimming in fase di post-essiccazione. La prima prevede una defogliazione delle foglie prendisole e delle foglie prive di tricomi prima dell’essiccazione della Marijuana, in modo da favorire il passaggio dell’aria tra i fiori e la velocità di essiccazione. Il secondo vuole che la pulizia sia fatta tutta in una volta, una volta che la pianta ha finito di asciugarsi.

Il metodo del Trimming in post-essiccazione della Canapa può aiutare a preservare gli aromi delle piante e a risparmiare tempo in generale. Tuttavia, dovrai procedere con maggiore cautela quando pulisci i fiori poiché, una volta che la cannabis si sarà asciugata, i tricomi saranno più fragili.

Trimming Pre essiccazione della Canapa

Come anticipato, il metodo di rifilatura pre-essiccazione si occupa di una pulizia totale prima che la cannabis stessa si asciughi. Dovrete tagliare le foglie del prendisole e le famose “foglie di zucchero” (le foglie ricoperte di tricomi profumati con cui potremmo fare estratti e hashish).

Si può optare per separare i rami secondari dal fusto principale, così da velocizzare di qualche giorno il processo di essiccazione della Cannabis.

essiccazione della canapa

Trimming post essiccazione della Cannabis

A differenza del metodo di essiccazione della Canap appena visto, questo metodo prevede che le piante rimangano intere e intatte fino alla fine. devono essere appesi a testa in giù, su un filo o su uno stendibiancheria. Puoi sfruttare gli internodi per poter pizzicare facilmente le tue piante.

Questa tecnica migliorerà il gusto, dando un’essiccazione della Cannabis più lenta ed omogenea. Personalmente, preferiamo utilizzare questo metodo piuttosto che il primo quando puntiamo alla qualità dei fiori.

essiccazione della Cannabis e concia

Essiccazione della Cannabis: il metodo di Annibale Seedshop

Onestamente, dalla nostra esperienza pensiamo che questa sia la tecnica migliore.

La fase di cimatura dovrà essere divisa in due, con la prima parte che vedrà il taglio delle sole foglie sole, e di quelle prive di tricomi. Nella seconda parte, dopo l’essiccazione della Cannabis, verranno tagliate tutte le foglie di zucchero, così da ottenere un ottimo hashish.

Lasciare le piante completamente intere e appenderle senza foglie, prendere il sole e le parti della pianta senza resina. Ciò garantirà una lenta essiccazione e faciliterà la successiva raccolta delle foglie zuccherine.

Defogliate e trimmate con forbici taglienti o la resina potrebbe romperle!

Durata dell’essiccazione della Marijuana

La durata di essiccazione della cannabis è strettamente legata a come vuoi essiccare e curare la tua Marijuana. Se hai seguito la prima tecnica di essiccazione, può durare fino a 10 giorni. Se hai seguito il secondo o il nostro metodo, dovrai attendere dai 10 ai 21 giorni.

Quel che è certo è che, se abbiamo aspettato mesi di attenta osservazione dei parametri di coltivazione, resistendo altre 2-3 settimane riusciremo ad ottenere la migliore qualità di essiccazione della Cannabis.

Posizionare un ventilatore lontano e direttamente verso le piante può aumentare la velocità di essiccazione dei fiori. Fare molta attenzione a non posizionare il ventaglio troppo vicino ai fiori per non compromettere la qualità organolettica finale. Gli oli essenziali come terpeni e flavonoidi sono infatti elementi estremamente volatili.

La Concia: maturazione della Cannabis

La cura della cannabis è l’ultimo passo fondamentale per ottenere una cannabis di successo degna dei migliori coffeeshop olandesi! Questa fase, infatti, consisterà nell’accrescere i caratteristici aromi e principi attivi attraverso una maturazione dei fiori. Infatti, come la frutta, anche la Cannabis può maturare lentamente e in modo uniforme dopo la raccolta, esaltando le sue migliori qualità. Non è un passaggio obbligatorio, ma come avrete capito, vale la pena approfondirlo!

Questo processo può iniziare solo alla fine dell’essiccazione della cannabis, non prima. Non cercare di risparmiare qualche giorno mettendo in barattolo le cime umide o rischierai di sviluppare agenti patogeni e muffe che rovinerebbero il processo di trasformazione degli zuccheri.

Inizia la concia della Cannabis mettendo i tuoi fiori già pronti in barattoli ermetici, fiori il cui stelo non resiste alla rottura. Lascia i barattoli chiusi per un giorno, e dal giorno successivo apri i barattoli una volta ogni 8 ore per soli due minuti, assicurandoti poi di sigillare bene il raccolto. Continua il processo per una settimana e diminuisci le volte in cui apri i barattoli dalla seconda settimana. I fiori che otterrai dopo un mese e mezzo saranno l’invidia di tutti i tuoi conoscenti!

Consigli sulla essiccazione della Cannabis e la sua maturazione

Per essiccare la Marijuana correttamente, collega un ventilatore che sposti l’aria per evitare il rischio di incappare in muffe, posizionalo lontano e dirigilo verso le piante per velocizzare l’essiccazione della Cannabis.

Non cercare di risparmiare tempo curando prematuramente le tue cime o rischi di sviluppare agenti patogeni e muffe che rovinerebbero il processo di trasformazione degli zuccheri.

Non assaggiare i tuoi fiori troppo presto o li sprecherai!

Rimuovi bene la clorofilla con la tecnica della concia della Cannabis per ottenere il meglio dai tuoi fiori!

essiccazione della Cannabis e concia

E per questo capitolo riguardante la corretta essiccazione della Cannabis e la sua concia è tutto. Sperando di esservi stati d’aiuto a scoprire come essiccare la Marijuana correttamente,, vi invitiamo a leggere il nostro prossimo articolo su “Concia della Cannabis“.

 

Continuate a seguirci, saluti dal Team di Annibale Seedshop!

 

 

Davide, CEO, Fondatore e Genetista

5 Commenti

  1. […] la tecnica di concia della Cannabis, già ampiamente menzionata nell’ultimo articolo “Essiccazione della Cannabis“! Se hai essiccato correttamente la tua Marijuana seguendo le indicazioni fornite nei nostri […]

    Rispondi
  2. […] di più su ogni settimana di fioritura della cannabis. Leggi il nostro prossimo articolo su “Essiccazione e concia della cannabis” e resta […]

    Rispondi
  3. […] per oggi è tutto, restate sintonizzati per i nostri prossimi articoli sulla essiccazione e concia della Cannabis, e sul raccolto della Cannabis: il momento […]

    Rispondi
  4. […] L’essiccazione della Cannabis è un momento fondamentale per preservare gli aspetti organolettici dei vostri fiori di Marijuana. Se desideri un’erba corposa e deliziosa, dovrai seguire attentamente le regole di una corretta essiccazione. […]

    Rispondi
  5. […] fioritura della Cannabis, dopo la fatidica Raccolta della Cannabis si dovrà attendere la completa essiccazione della Marijuana e la sua corretta maturazione e conservazione, per poterne provare i suoi veri […]

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top