Semi e regali gratis in ogni ordine

Fino al 40% di SALDI

Spedizioni internazionali Gratuite*

Genetiche di alto livello

Scegli e mixa i semi

main lining coltivazione cannabis

Main-lining nella Coltivazione di Cannabis

Tecnica del Main-lining nella Coltivazione di Cannabis

Benvenuti a tutti, nuovi e affezionatissimi lettori di Annibale Seedshop, in questo nuovo entusiasmante capitolo dedicato alla “Tecnica di coltivazione Main-lining”. Ad oggi, questa rimane una delle tecniche più complesse da applicare correttamente. Tuttavia, Questa tecnica di coltivazione può portare le tue piante di Cannabis a diventare veri e propri alberi giganti! Che cosa state aspettando ..? Scopri di più!

main lining coltivazione cannabis
main lining coltivazione cannabis

Cos’è la Tecnica Main-lining?

Quando parliamo di tecnica di coltivazione della cannabis “Main-lining” intendiamo quella serie di tecniche volte a moltiplicare il numero di gemme da una singola pianta. Questa tecnica è la più consigliata quando si parla di SCROG: già perché, se Topping e Fimming sono altamente consigliati per la tecnica Screen of Green, Main-lining è la tecnica più complessa, veloce e produttiva per iniziare una coltivazione con uno o un poche piante.

Per ottenere un main-lining di Cannabis di successo, devi prima analizzare cos’è il Manifold: la tecnica per ottenere un main-lining perfetto!

Manifold di Cannabis

Come anticipato, il Manifold è la tecnica da seguire (che combina la tecnica LST, Topping e SCROG) per ottenere un Main-lining soddisfacente. Per fare ciò dovremo potare la pianta di Marijuana verso il quarto internodo (quando la stessa pianta ha raggiunto almeno il sesto stadio di foglie).

Successivamente verrà applicata la tecnica LST sui due rami apicali, continuando a potare e piegare i rami fino a coprire l’intera area di coltivazione, per poi passare alla rete SCROG.

Per ora, non preoccuparti troppo di questo: esamineremo insieme ogni passaggio sottostante per ottenere un rivestimento principale di Cannabis di successo!

Quali sono i benefici della tecnica Main-lining?

I vantaggi di un Main-lining di Marijuana ben applicato sono molteplici.

Sicuramente, il vantaggio più importante che questa tecnica può portare alle tue piante di cannabis sarà sicuramente aumentare il peso del tuo raccolto in modo esponenziale. Inoltre, se lasci un tempo adeguato tra una potatura e l’altra, otterrai cime più grandi rispetto a un raccolto normale.

Con i giusti supporti è possibile applicare questa tecnica sia indoor che outdoor, e nonostante sia la tecnica più complessa che possiamo trovare tra tutte le tecniche di coltivazione della cannabis, con la giusta esperienza diventa relativamente semplice!

Normalmente, in spazi di coltivazione di un metro quadrato, questa tecnica andrà applicata una sola volta (o massimo 2 volte), andando a piegare e inserire man mano che i vari rami crescono.

Ciò massimizzerà l’esposizione alla luce dei boccioli di marijuana, ricevendo molta più luce di quanta ne riceverebbero in verticale. Questo attiverà la nascita di più gemme scintillanti!

Come applicare il Main-lining alla pianta di Cannabis?

Se avete deciso di cimentarvi con questa fantastica tecnica di coltivazione, avrete bisogno di munirvi di cesoie da potatura (delle forbici ben affilate andranno perfettamente bene), alcool per disinfettarle ed elastici per LST, presto in vendita anche da noi (una valida alternativa allo speciale elastico per piegare le piante di Cannabis è lo spago da cucina , come anticipato in questo articolo sulla tecnica LST).

Creazione del Manifold di Marijuana

Come anticipato, dovrai coltivare la tua pianta di cannabis abbastanza da poterla potare senza subire uno stress grave (o fatale). Il momento esatto per applicare la potatura sarà quando la pianta avrà raggiunto il quinto o sesto palco di foglie, in concomitanza con il rafforzamento del tronco. Si procederà poi alla potatura sul terzo o quarto internodo, eliminando tutti i nuovi rami sottostanti, foglie comprese (si consiglia di lasciarne qualcuna per permettere alla pianta erbacea una fotosintesi più rapida).

Avremo così ottenuto il famoso sviluppo a “Y”, lettera presa proprio per la somiglianza che mostra con un Manifold ben eseguito.

Dovremo poi legare i due apici una volta che la pianta si sarà ripresa dalla potatura, ovvero quando si dimostreranno visibilmente recuperati dalla potatura subita (alcuni giorni di attesa). Data la loro fragilità, la piegatura dei due rami dev’essere un operazione molto delicata, ed eventualmente eseguita con legacci per LST o spago da cucina lasciato “relativamente largo”, evitando così la rottura degli stessi o, peggio, il danneggiamento della pianta.

Signore e signori, ecco a voi il Manifold!

main lining coltivazione cannabis

Come applicare il Main-lining alla tua pianta di Cannabis

Giunti a questo punto, cioè avendo ottenuto un Manifold decente, dovremo semplicemente applicare ciò che abbiamo appena visto sui due vertici, sempre al loro terzo o quarto internodo, ma con una differenza. Questa volta non dovremo togliere tutti i rami sottostanti, ma solo il primo (e il terzo se avete tagliato al quarto internodo) e lasciando anche le relative foglie, che accelereranno il recupero della pianta dalla potatura.

Otterremo così 8 rami portanti, che dovranno essere continuamente piegati in modo opposto tra loro (vista dall’alto, la struttura della pianta deve prima assomigliare a una croce, poi sempre più simile alla struttura di un fiocco di neve!). Questo sarà il momento migliore per mettere la rete SCROG nella grow room.

Applichiamo la stessa tecnica un’ultima volta sugli 8 rami se vogliamo ottenere 32!

Il team di Annibale Seedshop sconsiglia di applicare troppe volte il Main-lining sulla stessa pianta di cannabis, a meno che non si disponga di un’area di coltivazione più grande di un metro quadrato. Molto dipenderà dalla varietà che volevi coltivare, ma una volta che hai 8 punte in uno spazio di crescita di meno di un metro quadrato, continua semplicemente ad allungare i rami fino a riempirli completamente!

Conclusioni e consigli

Come avrete capito, la tecnica del main-lining non è così difficile da applicare correttamente: basterà una minima dimestichezza con le tecniche LST, Topping e SCROG per otenere risultati soddisfacenti! Requisito fondamentale sarà avere il tempo sufficiente per poter eseguire questa tecnica su una o poche piante (a differenza della tecnica di coltivazione della Cannabis Sea of Green, disponibile in questo articolo, che prevede un breve periodo di vegetazione, o completamente inesistente).

Quindi armatevi di sana pazienza, una volta seguite le regole principali qui per ottenere un Main-lining di tutto rispetto, sedetevi e aspettate il risultato!

Se avete scelto di proseguire su questa strada, la tecnica di defogliazione (disponibile in questo articolo) potrebbe fare al caso vostro, permettendo uno sviluppo maggiore per ogni gemma e ottenendo quindi un raccolto consistente più velocemente!

Ricordati di non iniziare la tecnica del Main-lining quando la pianta è ancora troppo giovane: potrebbe costare l’intero raccolto!

main lining coltivazione cannabis

E per il Main-lining nella coltivazione della Cannabis è tutto, continua a seguirci nel nostro prossimo articolo per saperne di più su “Coltivazione Indoor VS Coltivazione Outdoor“!

 

Un saluto dal Team di Annibale Seedshop!

 

 

Davide, CEO Fondatore e Genetista

1 Commento

  1. […] E per oggi è tutto riguardo alla tecnica per coltiva Cannabis LST, chiamata Low Stress Training. Continua a seguirci nel nostro prossimo articolo per saperne di più sulla tecnica di coltivazione di Cannabis Mainlining! […]

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top