Semi e regali gratis in ogni ordine

Fino al 40% di SALDI

Spedizioni internazionali Gratuite*

Genetiche di alto livello

Scegli e mixa i semi

Annibale Seedshop Cannabis Grow Lamp Indoor

Migliori Lampade da Coltivazione Indoor di Cannabis

Migliori Lampade per Coltivazione Indoor di Marijuana

Dopo aver visto come coltivare una pianta di Marijuana e aver imparato come produrre il migliore substrato per coltivare erba, scegliere le migliori lampade da coltivazione Indoor di Cannabis può fare la differenza. Questo perché Luce e Cannabis viaggiano fianco a fianco durante l’intero periodo di coltivazione. Dovrai prestare particolare attenzione a questo dettaglio, e la nostra guida è qui per aiutarti in ogni fase del processo!

Annibale Seedshop Lampade Da Coltivazione Di Cannabis Indoor

Luce del sole vs Lampade da coltivazione Indoor di Cannabis

Nella coltivazione della Cannabis, la luce è un parametro che gioca un ruolo determinante nello sviluppo della pianta.

Ci sono voluti decenni di sperimentazione prima di scoprire quali sono le migliori caratteristiche di luce che supportano la pianta di Cannabis. Nel corso dei decenni si è passati dalle più semplici tecniche indoor, alle più innovative e complesse tecniche di coltivazione di Marijuana. Tutto questo, per poi rendersi conto che, al giorno d’oggi, non esiste lampada migliore della luce del sole.

La pianta di Cannabis è una pianta fotoperiodica, quindi cambia il suo comportamento in base alle ore di luce che riceve. È quindi necessario somministrargli la giusta quantità di luce affinché produca le sue amate cime di qualità.

Un’eccezione al ciclo fotoperiodico è la Ruderalis Cannabis, che fiorisce indipendentemente dalla quantità di luce che riceve. Sviluppa fiori più sottili con una percentuale inferiore di cannabinoidi e oli essenziali come terpeni e flavenoidi. I vari tipi di Cannabis e le differenze tra di loro saranno discussi nei capitoli seguenti (rimanete sintonizzati per saperne di più su questo!).

Se è quindi vero che il sole è la migliore lampada che ci possiamo permettere, è anche vero che la luce solare non è separabile dal resto dei fattori climatici. Sono imprevedibili e spesso possono essere catastrofici. Inoltre, in molti paesi del nord Europa, spesso non sono presenti né il clima né le ore di luce necessarie per avere raccolti soddisfacenti.

Negli anni, quindi, è sorta l’esigenza di poter crescere in uno spazio sicuro e controllato, che possa garantire una produzione cospicua in relazione alle risorse investite e che possa scongiurare catastrofi climatiche e che si possa decidere parametro per parametro: La Coltivazione Indoor.

Annibale Seedshop Sunlight Cannabis Grow Lamp Indoor

Migliori lampade per coltivare Indoor la Marijuana

Al giorno d’oggi, è facile acquistare diversi tipi di lampade da coltivazione per interni sul mercato, dalle più economiche alle più efficienti. La scelta finale dell’utente dipenderà molto dall’uso finale, poiché non tutte le lampade sono adatte ai vari sviluppi della Cannabis.

CFL – Lampade fluorescenti compatte da coltivazione Indoor di Marijuana

Le CFL, o “lampade fluorescenti compatte, sono lampade abbastanza comuni da trovare negli angoli dei giardini interni. Sono prontamente disponibili e il loro costo è molto contenuto rispetto ad altre soluzioni.

Sono lampade da coltivazione Indoor adatte a piccole coltivazioni, e sono altamente consigliate ai principianti in quanto sono facili da usare in quanto non richiedono ballast o alimentatori vari, ma semplici prese standard per funzionare! Inoltre, le lampade CFL non necessitano di un sistema di ventilazione, poiché il calore emesso è relativamente basso.

Sul mercato sono disponibili CFL con uno spettro blu di 6500K (fase di crescita vegetativa) e uno spettro rosso di 2700K (fase di fioritura).

Elencati i pro, c’è da dire che la CFL è una lampada che ha una scarsa penetrazione della luce tra le foglie, e nonostante contenga una buona dose di raggi UV-B che inducono la pianta a sviluppare più tricomi in fioritura, la quantità di lumen che può emettere è sufficiente per un numero ristretto di piante e per le fasi di germinazione dei semi di Marijuana e fase vegetativa, rimanendo non consigliata per la fase di Fioritura della Cannabis.

Annibale Seedshop Cfl Cannabis Grow Lamp Indoor

Migliori lampade da coltivazione Indoor di Marijuana: il Neon (Lampade TCL)

I neon TCL sono lampade tubolari ideali esclusivamente per la fase di germinazione e talea (o clonazione) della pianta di Marijuana. Sono facilmente reperibili in qualsiasi negozio di ferramenta, consumano poca energia e producono pochi lumen.

Sono inoltre disponibili in vari spettri, principalmente le già citate “2700°K” e “6500°K”, che, a differenza delle lampade CFL o HID, sono comunque sufficienti per sostenere una singola pianta, ma non per più esemplari, anche se sono pochi.

Annibale Seedshop Cannabis Neon Grow Lamp Indoor

Lampade HID (MH e HPS) per coltivare Marijuana di successo!

Le lampade HID si dividono in lampade da coltivazione MH (alogenuri metallici) e lampade HPS (sodio ad alta pressione). La differenza tra i due sta nel fatto che mentre le lampade MH tendono a produrre una luce bluastra “più fredda”, le lampade HPS hanno uno spettro rosso, simile al tramonto del sole.

Le lampade MH sono quindi più adatte alla fase vegetativa mentre le lampade HPS sono le lampade più efficaci nella fase di fioritura.

Le lampade da coltivazione HID sono significativamente più economiche delle lampade a LED, relativamente facili da usare anche per i principianti e possono produrre rese eccellenti in un tempo molto breve. D’altra parte emettono molto calore, aumentando la temperatura della stanza e richiedendo un’adeguata ventilazione se non si vogliono ottenere i risultati desiderati.

Richiedono un ballast elettronico (o alimentatore elettromagnetico) collegato all’esterno della stanza di coltivazione e un buon riflettore per poter funzionare. Va anche notato che consumano molta energia. Infine, le lampadine devono essere sostituite dopo circa un anno per garantire una resa luminosa ideale.

Annibale Seedshop Hps Lampade Da Coltivazione Di Cannabis Indoor

Migliori Lampade da coltivazione Indoor: le nuove Lampade CMH LEC!

Le lampade LEC CMH sono una nuova generazione di lampade HID ad alta intensità. Si differenziano principalmente dalle lampade MH in quanto utilizzano un tubo ad arco in ceramica invece del quarzo. Questo dà loro un colore più naturale, più lumen per watt e una vita molto più lunga. Hanno un alimentatore integrato e sono facili da installare, anche per i principianti.

Emettono raggi UV-B, che inducono la pianta di Cannabis a produrre più tricomi, essenziali dal punto di vista medico/terpenico (ma se esposti, dannosi per la salute umana!)

Sono invece costosi da installare e tendono a generare un’intensa quantità di calore, costringendoti a dotarti di un potente sistema di aspirazione.

Annibale Seedshop Cannabis Cmh Grow Lamp Indoor

Le Lampade da coltivazione Indoor LED sono la migliore tipologia?

Le moderne lampade da coltivazione indoor a LED, quelle dotate di tecnologia COB (chip on board), sono in grado di fornire un’intensità luminosa e una penetrazione piuttosto significative, anche per le colture più esigenti. Oggi, i LED possono facilmente competere con le prestazioni delle luci di coltivazione più potenti, come le lampade HID.

Le lampade a LED emettono spettri luminosi adatti all’intero ciclo di sviluppo della pianta di cannabis, dalla fase vegetativa alla fase di fioritura, riducendo notevolmente i consumi energetici.

Hanno anche il vantaggio di funzionare a temperature molto più basse rispetto alle lampade HID, provocando solo un leggero calore. L’unico inconveniente è il costo, che è ancora difficile da permettersi per la maggior parte dei coltivatori di cannabis. Tuttavia, il costo è compensato dalla durata della lampada a LED stessa, che richiede la sostituzione in media dopo circa cinque-dieci anni.

Annibale Seedshop Led Cannabis Grow Lamp Indoor

Luce e Cannabis: un parametro a cui prestare molta attenzione

Sia che utilizzi CMH, HPS, LED o CFL, assicurati anche di estrarre correttamente l’aria viziata dall’area di coltivazione ventilando lo spazio di coltivazione con un ventilatore da coltivazione Indoor adeguato, poiché le alte temperature (28°+) possono degradare cannabinoidi e composti volatili, inibire lo sviluppo di fiori e foglie, stress la pianta o, nel peggiore dei casi, soffocarla.

Ricorda inoltre che le lampade non devono essere utilizzate se c’è anche il minimo trauma visibile o graffi sul vetro protettivo. Cerca di evitare incidenti (dovuti ad incuria del materiale o incuria nell’isolare le fonti elettriche dall’acqua e dall’umidità) che potrebbero attirare su di te l’attenzione dei vicini.

Assicurati che le lampade dispongano di certificati di prova del produttore e non lavorino mai con materiali scadenti o di origine sconosciuta.

Per questo capitolo sulle Lampade da coltivazione di Cannabis Indoor è tutto! Continuate a seguirci nel nostro prossimo capitolo dedicato al miglior substrato per coltivare Cannabis!

Un saluto dal Team di Annibale Seedshop, alla prossima!

 

Davide, CEO, Fondatore e Genetista

1 Commento

  1. […] Leggi il nostro articolo su “luce e Cannabis: sole o lampada da coltivazione?” e “Lampade da coltivazione di Cannabis Indoor” per saperne di […]

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top